Coronavirus, «dimenticato in ospizio, è morto: vogliamo giustizia»