Coronavirus, «ora controlli sui bus, in giro c’è chi li usa senza motivo»