Grando: “Cambiamento epocale per l’anagrafe di Ladispoli”