I 137 reperti archeologici sequestrati ora affidati al Comune