La metà dei candidati rinuncia