Roma, più tavolini all’aperto: serve l’autocertificazione ma il Comune è in ritardo