Ugl: «Non lasciamo soli i lavoratori di Olicar»